Commissari di gara: le istruzioni per il pagamento dell’iscrizione

Con il Comunicato del Presidente ANAC del 6 settembre 2018, l’Autorità chiarisce che, a decorrere da lunedì 10 settembre 2018, è possibile iscriversi all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara attraverso l’applicativo on line disponibile nell’area servizi del portale dell’Autorità.
 
Nel comunicato vengono date le seguenti istruzioni operative:
 
•  “All’atto della registrazione verrà richiesto l’inserimento del codice TRN (Transation Reference Number), a conferma del pagamento della tariffa di € 168,00laddove dovuta ai sensi del DM del MIT del 12 febbraio 2018 (G.U. S.G. n. 88 del 16 aprile 2018).
 
•  “Il versamento della tariffa dovrà essere effettuato mediante bonifico sul c/c bancario acceso presso il Monte dei Paschi di Siena, filiale di Roma sede, intestato all’Autorità nazionale anticorruzione (codice fiscale 97584460584) - IBAN: IT 92 E 01030 03200 000005748153 (BIC: PASCITMMROM).
Nella causale dovranno essere riportate le seguenti informazioni: “Iscrizione Albo commissari -– Codice fiscale del soggetto richiedente l’iscrizione –   annualità 2019.”
 
Il mancato pagamento della tariffa comporta il rifiuto dell’iscrizione.
 
Pertanto, chiunque voglia di iscriversi dovrà collegarsi con l’area servizi del portale dell’Autorità procedendo preliminarmente alla registrazione dopo aver effettuato il pagamento della tassa di iscrizione annuale.
 
Con il suddetto chiarimento, l’ANAC ha scelto di andare avanti nell’attuazione dell’Albo dei commissari di gara, nonostante il citato Decreto 12 febbraio 2018 (cfr. News ANCE ID 32349 del 19 aprile 2018), recante “Determinazione della tariffa di iscrizione all'albo dei componenti delle commissioni giudicatrici e relativi compensi”, sia stato parzialmente sospeso dal TAR Lazio, nella parte in cui definisce i «compensi minimi» per i commissari, e cioè 3.000 euro per gli appalti fino a 20 milioni di euro (Sezione Prima, Ordinanza 2 agosto 2018, n. 4710)
 
L’avvio delle iscrizioni all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara prenderà quindi avvio senza un tariffario minimo, poiché ad avviso del TAR, a fronte di un possibile incremento di spesa del Stazioni appaltanti, il citato decreto è stato emesso in “mancanza di copertura legislativa per il conferimento di poteri normativi in materia di compensi minimi, conferimento non desumibile neanche dalla ratio della previsione di cui all’art. 77 d.lgs. citato, attesa la finalità di contenimento della spesa pubblica di cui alla predetta disposizione”.
 
Peraltro, l’Ordinanza del TAR ha rinviato al 22 maggio 2019 l’udienza di merito sulla vicenda.
 
Di conseguenza, la decisione definitiva sui compensi minimi arriverà successivamente al momento in cui l’Albo diverrà verosimilmente operativo, ai fini dell’estrazione degli esperti.
 
 
Link di riferimento:
 

Comunicato del Presidente dell'Autorità del 06/09/2018
Istruzioni operative per il versamento della tariffa dovuta all’Autorità per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara

 

Ordinanza TAR Lazio 2 agosto 2018, n. 4710
Sospensione del Decreto 12 febbraio 2018nella parte in cui definisce i «compensi minimi»
 

• Comunicato del Presidente dell'Autorità del 18/07/2018
Aggiornamento dell’allegato alle Linee guida n. 5, contenente l’elenco delle sottosezioni per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara


Comunicato del Presidente dell'Autorità del 18/07/2018
Istruzioni operative per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara e per l’estrazione dei commissari


Delibera ANAC n. 4 del 10/01/2018
Linee guida n. 5 - Aggiornate al d.lgs. 56 del 19/4/2017con deliberazione del Consiglio n. 4 del 10 gennaio 2018

Letto 12 volte Ultima modifica il Mercoledì, 19 Settembre 2018 09:27