Com’è noto, l’articolo 207 del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 ha riconosciuto la possibilità di incrementare l’anticipazione del corrispettivo di appalto, di cui all’art. 35, comma 18, del Codice dei Contratti pubblici (d.lgs. 50/2016), fino ad un importo complessivamente non superiore al 30% del prezzo contrattuale, nei limiti delle risorse annuali stanziate per il singolo intervento a disposizione della stazione appaltante.

Inoltre, ai sensi del comma 2 dell’articolo 207, tale possibilità è riconosciuta anche in favore di appaltatori che abbiano già usufruito di un’anticipazione contrattualmente prevista, ovvero che abbiano dato inizio alla prestazione senza aver usufruito di un’anticipazione.

Ciò premesso, al fine di continuare a supportare le imprese associate in questo momento di difficoltà, l’ANCE nazionale ha predisposto l’allegato modello di richiesta di anticipazione che andrà adattato e calibrato secondo eventuali specifiche esigenze della singola fattispecie concreta.

Allegato: