Rigenerazione urbana al centro della presenza Ance al MIPIM 2018

L’Ance è presente anche quest’anno, dal 13 al 16 marzo, al Mipim di Cannes, il più prestigioso evento internazionale dedicato al mondo immobiliare; un contesto fortemente competitivo, in cui le nostre imprese stanno dimostrando, ormai da quasi dieci anni, di poter giocare un ruolo di primo piano, grazie agli interventi di eccellenza realizzati in Italia e nel mondo, all’insegna della qualità, della sicurezza e attraverso l’utilizzo delle più moderne tecnologie.
 
La grande professionalità e il know how dell’industria italiana delle costruzioni sono infatti apprezzati e riconosciuti a livello mondiale, come testimoniano, del resto, i risultati estremamente positivi conseguiti all’estero. I numeri parlano chiaro: dal 2004 al 2016 il fatturato ottenuto dalle nostre imprese oltreconfine è passato da 3 a oltre 14 miliardi di euro e oggi sono complessivamente 686 i cantieri “made in Italy” aperti nel mondo, per un valore che si aggira attorno ai 90 miliardi di euro.
 
Non solo grandi numeri: le aziende italiane stanno dimostrando di avere le qualità e le competenze per affermarsi anche in mercati fortemente complessi e competitivi. Lo dimostra in particolare il trend in aumento della presenza delle nostre imprese nei paesi del G20 e in quelli Ocse, nei quali fino a pochi anni fa avevamo scarsa capacità di penetrazione.
 
Al Mipim di Cannes, l’Ance testimonierà agli investitori internazionali il know how italiano e presenterà le grandi opportunità che si stanno aprendo per il settore immobiliare nel nostro Paese: un mercato che sta registrando buone performance, soprattutto nei centri urbani.
 
Anche quest’anno, l’Associazione sarà presente nell’ambito del “Padiglione Italia”, frutto dell’impegno comune delle numerose istituzioni nazionali e regionali presenti e della rodata partnership tra Ance e Ice-Agenzia.
 
Il Padiglione sarà animato, come di consueto, da un fitto programma di eventi e incontri per mettere in luce tutte le eccellenze del Real estate italiano. Protagoniste assolute saranno le imprese Ance, con un ricco portafoglio di progetti interessanti e innovativi, con grande attenzione per il settore residenziale e alberghiero.
 
L’Ance si concentrerà su interventi di riqualificazione che puntano al recupero di interi quartieri, ravvivando l’offerta turistica, i servizi e le attività economiche.
 
L’obiettivo è quello di presentare agli investitori nazionali e internazionali interventi che non si limitano alla riqualificazione di un singolo edificio e che si inseriscono in un disegno più ampio di rinascita di interi pezzi di città. Edifici, quindi, non solo rinnovati e moderni, ma pensati anche per rendere più attrattive le aree circostanti, con servizi, uffici, negozi e hotel che daranno un forte impulso alla valorizzazione di ampi spazi urbani, incidendo anche sulla qualità della vita di chi abita quel quartiere.
 
Esempi concreti, dunque, di come la rigenerazione urbana sia la vera sfida per il futuro delle nostre città e di cui l’Ance si sta facendo promotrice nel Paese, con l’obiettivo, tra l’altro, di recuperare aree dismesse e dare nuova funzionalità a strutture poco utilizzate, attraverso interventi di riqualificazione o, laddove necessari, anche di demolizione e ricostruzione.
 
La partecipazione dell’Ance al Mipim sarà, inoltre, l’occasione per presentare i servizi che l’Associazione è in grado di offrire ai potenziali investitori, sia nazionali che internazionali, attraverso la sua rete associativa. Servizi che non puntano solo a favorire l’incontro tra domanda e offerta ma anche ad agevolare gli investitori stranieri nei rapporti con le pubbliche amministrazioni.
 
I progetti delle imprese e i servizi dell’Associazione verranno presentati in particolare durante il seminario organizzato dall’Ance, previsto mercoledì 14 marzo dalle ore 10.30-12.00, e nel corso degli incontri B2B, come da programma allegato (cfr. programma).
Download allegati:
Letto 115 volte